Eventi

 
 
Immagine Chiara Helena Bishop
Doppio evento con Francesco Chiodelli - 28 marzo 2017
di Chiara Helena Bishop - giovedì, 23 marzo 2017, 13:20
 

Lo spazio pubblico: regimi proprietari, problemi regolativi e questioni politiche

Lezione aperta di Francesco Chiodelli
28 marzo 2017, ore 15.00-16.30
Complesso Santa Chiara, Aula VII, Alghero


La lezione aperta propone una riflessione su alcuni temi rilevanti relativi allo spazio pubblico.

Il primo tema riguarda la varietà degli spazi pubblici (e privati): si propone di superare la dicotomia semplicistica tra spazio pubblico e spazio privato in favore di una tipologia più articolata di sei regimi proprietari, che tenga in considerazione sia i modi di possesso sia quelli di gestione di uno spazio. Ciò permette di descrivere con più accuratezza l’articolazione corrente delle spazio urbano e, contemporaneamente, di cogliere meglio i problemi regolativi che caratterizzano ciascun tipo di spazio e i relativi quesiti che emergono quando si considerano, per esempio, questioni di tolleranza e pluralismo.

Il secondo tema riguarda la rilevanza dello spazio pubblico. Si argomenta che la sua rilevanza sta soprattutto in ragioni fisico-funzionali anziché, come spesso sostenuto, in ragioni simbolico-relazionali, partendo dalla messa in discussione di due ipotesi ricorrenti sullo spazio pubblico: quella della sua centralità nella creazione della sfera pubblica; quella di un suo progressivo processo di privatizzazione.
 

Lo spazio del conflitto. Il governo del territorio a Gerusalemme

Seminario con Francesco Chiodelli
28 Marzo 2017 ore 17.00-19.00
Complesso Santa Chiara, Aula VII, Alghero


Gerusalemme è spesso al centro della cronaca: ciò avviene per lo più in occasione di uccisioni, attentati terroristici o tensioni violente tra Israeliani e Palestinesi. Meno clamore suscitano invece una serie di eventi minuti legati all’uso e al controllo del suolo (l’esproprio di un terreno, la negazione di un permesso di edificazione, la demolizione di un’abitazione). Per quanto tali eventi possano sembrare in sé, singolarmente, poco significativi, rappresentano tuttavia il cuore del scontro israelo-palestinese su Gerusalemme: cumulati nel tempo e nello spazio stanno infatti modificando indelebilmente gli esiti del conflitto. Lo spazio urbano è in questo senso sia la posta in gioco sia lo strumento principale della contesa per la Città Santa; l’obiettivo è quello di dominare fisicamente Gerusalemme, poiché chiunque domini fisicamente la città è in grado di determinarne il destino politico.

Partendo dal libro Shaping Jerusalem. Spatial planning, politics and the conflict (Routledge, 2017), il seminario esplora la dimensione spaziale del conflitto israelo-palestinese a Gerusalemme, focalizzandosi sulle principali azioni urbane delle autorità israeliane (piani, politiche urbane, progetti, regole di uso del suolo e degli edifici) che, in anni recenti, hanno ridisegnato la struttura fisica della città. Ciò rappresenta un’occasione per far emergere la natura politicamente orientata del governo del territorio e per mettere in evidenza la stretta relazione tra controllo dello spazio e dinamiche di potere.

Introduce
Antonello Marotta | Vice-Direttore Scuola di Dottorato in Architettura e Ambiente | DADU - Università degli Studi di Sassari

Insieme all’autore interverranno:
Massimo Allulli | Dottore di Ricerca in Scienza Politica | Istituto Italiano di Scienze Umane - Scuola Normale Superiore
Marco Calaresu | Ricercatore in Scienza Politica | Pol.Com.Ing.- Università degli Studi di Sassari
Laura Lutzoni | Assegnista di Ricerca in Tecnica e Pianificazione Urbanistica | DADU - Università degli Studi di Sassari

Francesco Chiodelli

Francesco Chiodelli, dottore di ricerca in Progetti e Politiche Urbane presso il Politecnico di Milano, è attualmente ricercatore presso Gran Sasso Science Istitute, dove insegna nel dottorato internazionale in “Urban studies and regional science”. Si occupa principalmente degli effetti sociali della regolazione delllo spazio, con particolare riferimento a questioni di pluralismo, diversità, informalità e illegalità. Ha svolto una ricerca decennale sulla dimensione spaziale del conflitto israelo-palestinese, i cui esiti sono confluiti in “Shaping Jerusalem. Spatial planning, politics and the conflict” (Routledge, 2017). I suoi saggi sono comparsi su diverse riviste internazionali, tra cui Planning Theory, Town Planning Review, Geoforum, Land Use Policy, Cities, Journal of Urban Affairs, European Planning Studies, Planning Perspectives, Urban Research and Practice, Journal of International Development.

Info Eventi

http://www.architettura.uniss.it/ita/Eventi